Testi critici

Di Tonino Sicoli

Appunti di viaggio. Conobbi Anna Romanello nel 1990, quando d’accordo con Federica Di Castro, la invitai al Museo Civico di Rende per partecipare ad una mostra al femminile, sulla ricerca artistica ...

Leggi il testo completo

Di Tonino Sicoli

Immagini stratigrafiche. Le immagini sono un corpo poliedrico, con visioni assemblate, che mettono insieme storie e percezioni, con varianti in sintonia. Anna Romanello ha sempre costruito racconti tr...

Leggi il testo completo

Di Tonino Sicoli

Incisioni di luce. La materia si smaterializza, l’immagine si fa luce. Così Anna Romanello affronta il passaggio linguistico fra le tecniche e le poetiche, fra l’ambito semantico e quello manuale...

Leggi il testo completo

Di Tiziana Musi

On the BumMoving from city to cityI always had two pairs ofShoesMy looking-for-workShoes and my workingShoes Il vagabondo Girando di città in cittàAvevo sempre due paia di Scarpe,le scarpe per cer...

Leggi il testo completo

Di Remo Remotti

La Vita e l’Arte. La vita. L’arte. L’arte di vivere. La vita come opera d’arte. Vivere per lavorare o lavorare per vivere?Il non fare è altrettanto importante del fare. (O...

Leggi il testo completo

Di Mario Candido

Di buongrado ho accettato di esprimere un mio pensiero sulle opere di Anna Romanello ormai artista a livello internazionale che segue un percorso che molte volte la lega come un cordone ombelicale ai ...

Leggi il testo completo

Di Marina Giustini

Le Case Romane del Celio ospitano con piacere l’artista Anna Romanello con il progetto “Attraversare il tempo” sotto il Patrocinio del Ministero dell’Interno – Fondo Edifici di Culto, en...

Leggi il testo completo

Di Margherita Guccione

Riflessi sull’acqua. Quasi un contrappunto ad un’ideale visita guidata della città storica, le incisioni su fotografia  di Anna Romanello mettono in una nuova luce le fontane della Hofbu...

Leggi il testo completo

Di Lori Falcolini

Viaggio nella memoria. Segni e suggestioni della materia. “Anima…è il fattore attraverso il quale tutto diventa psichico; lo strumento mediante il quale…e nel quale…l’intero processo ha luo...

Leggi il testo completo

Di Lori Falcolini

Forme Incise. Dopo l’universo ctonio delle Domus Romane del Celio, Anna Romanello solca nuovi teatri del segno. Forme Incise mettono in scena “interni”, esprimono il reale da una prospettiva ani...

Leggi il testo completo

Di Lori Falcolini

Attraversare il tempo. Era la prodigiosa miniera delle anime.Come vene d’argento silenziosescorrevano il suo buio. (Rilke) Con Stele, le sette stele di legno che vengono incontro come aral...

Leggi il testo completo

Di Jean Rony

Tentative d’évasion. A la question posée au voyageur «Dites, qu’avez-vous vu?» Baudelaire répond dans peut-être le plus beau poème des «Fleurs du Mal» «Nous avons vu des astreset des...

Leggi il testo completo

Di Jean Rony

Rome n’était déjà plus dans Rome au temps de Joachim du Bellay, le Londres de la demi brume apollinairienne a sombré corps et biens dans la lumière d’Anna Romanello.  Le clochard endormi...

Leggi il testo completo

Di Désirée Hayter

Anna Romanello è arrivata a Parigi nel 1974 per specializzarsi nelle nuove tecniche di stampa presso l’Atelier 17 di S.W.Hayter. Fin dall’inizio si è adattata rapidamente alle ricerche s...

Leggi il testo completo

Di Barbara Martusciello

Fotografie e memorie alchemiche. Anna Romanello è un’artista molto accreditata, e da anni, nel campo dell’incisione, in cui eccelle anche per propensione alla contaminazione tra tecniche e materi...

Leggi il testo completo

Di Lulù Cancrini

Anna Romanello, Riflessi di viaggio. Abbiamo incontrato Anna Romanello nel suo atelier romano, un’accogliente piccola fabbrica di immagini, piena di macchinari e strumenti che immediatamente rapisco...

Leggi il testo completo

Di Ludovico Pratesi

Le passeggiate romane di Anna Romanello. “Questa mattina, usciti per raggiungere un celebre monumento, siamo stati colpiti lungo la strada dalla vista di una rovina e poi di un palazzetto, dove siam...

Leggi il testo completo

Di Jean Rony

Romamor. Un paesaggio urbano irto di cupole e di obelischiuna città ocra, per lo meno nell’antico ricordoOcra squamato a placche che rivelano altri colori bruciati, brucianti.Un palinsestoRoma pali...

Leggi il testo completo

Di S.W. Hayter

In logica scrivere vuol dire formare segni leggibili,segni che possano essere letti.Non è assurdo invece scrivere per non essere letti? La calligrafia cerca di realizzare almeno tre cosecontemporanea...

Leggi il testo completo

Di Federica di Castro

Un lavoro composito, di grande impegno costruttivo, connota la prima mostra romana di Anna Romanello che, italiana d’origine e di formazione, opera a Parigi.  Malgrado i rapporti con l̵...

Leggi il testo completo

Di Ludovico Pratesi

…con un’originale “promenade” di sapore stendhaliano attraverso le immagini di alcune famose fontane della capitale, interpretate dall’artista con tre tecniche diverse: installaz...

Leggi il testo completo

Di Alberto Dambruoso

La memoria nel segno della contemporaneità. Nella ricerca artistica di Anna Romanello, passato e presente, antico e contemporaneo, tendono a fondersi su un unico piano rappresentativo. La mostra pers...

Leggi il testo completo

Di Diego Mormorio

Una corda tesa. Da tempo – ormai tanti anni –  viviamo in un bosco incantato. Navighiamo tra un riflesso e l’altro, in un mare di specchi, dove la nostra vita e quella delle cose sembrano g...

Leggi il testo completo

Di Tonino Sicoli

Il ritorno a Sibari di Anna Romanello. Confrontarsi con un luogo storico è per un artista una sfida entusiasmante ma complicata; certo è bello raccogliere la sfida di un messaggio antico in un dialo...

Leggi il testo completo

Di Lori Falcolini

Come un fiume, che – nel meraviglioso stupefacente suo essere quel fiume – contiene il fatale non essere alcun altro fiume” (Pasolini, Poesia in forma di rosa) I luoghi per Anna Romanello sono m...

Leggi il testo completo